Come diventare modelli: La guida completa

Come diventare un modello o una modella?

Per diventare modelli bisogna prima capire tipo di carriera che si ha intenzione di intraprendere, verificare di soddisfare le caratteristiche fisiche richieste e poi mettersi in gioco scegliendo una città dove è possibile lavorare nel settore scelto.

Una volta costruito il proprio portfolio e fatta un po’ di esperienza si può aspirare ad entrare in un’agenzia oppure lavorare come freelance.

Rimani incantata quando sfogli le riviste patinate, adori posare e pensi di avere “quel look”? Se è si, probabilmente lavorare come modella è il percorso più giusto per le tue inclinazioni.

I requisiti fisici

Partiamo subito con le caratteristiche fisiche che servono per lavorare come modelli. Per fortuna il mondo della moda sta cambiando e questo ha permesso anche a ragazze e ragazzi con requisiti diversi dai soliti standard di conseguire il loro sogno e lavorare in questo settore.

In base al tipo di lavoro richiesto i requisiti cambiano e sono più o meno stringenti. Per esempio per le sfilate (di norma) ci sono alcuni standard di altezza e di taglia ancora abbastanza rigidi, invece per altri tipi di lavori sono benvenute anche taglie forti o canoni estetici differenti.

Anche il concetto di bellezza sta evolvendo e il tempo in cui l’industry cercava i classici canoni di simmetria e lineamenti perfetti è tramontato.

Esempi più disparati di questo li troviamo in modelle come Winnie Harlow o Ashley Graham, che hanno rivoluzionato il concetto di normalità e di bellezza legata alla moda.

Winnie Harlow
Owl Bridge Media

Cosa c’è di interessante nel tuo viso?

Cerca un dettaglio o una feature che ritieni sia caratteristica del tuo viso e mettila in risalto. Uno spazio tra i denti? Un naso pronunciato? Anche quello che potenzialmente ritieni possa essere un difetto, potrebbe proprio rappresentare il tuo punto di forza!

Il modello uomo

Come diventare un modello
foto di Daniele Dentamaro

Anche nel settore maschile le cose stanno cambiando. L’età media dei modelli sta cambiando molto, non è così inusuale vedere sulle passerelle uomini “over”, che spesso sono molto apprezzati perchè sono in grado di trasmettere un certo tipo di sex-appeal proprio dell’uomo maturo.

In generale le caratteristiche fisiche richieste ai ragazzi sono sempre legate a requisiti di altezza e di taglia, che possono cambiare in base al tipo di lavoro.

Pratica delle pose

Una volta chiariti i tuoi requisiti fisici e determinato il genere di modella/o che vorrai di ventare è ora di iniziare ad entrare nel vivo esercitando uno dei mantra fondamentali: posa!

Il saper posare davanti ad un obiettivo può risultare più o meno naturale, in base alle attitudini, ma è un’arte che va provata e riprovata. Come si dice, la pratica rende perfetti.

Così come gli attori provano davanti allo specchio le loro parti prima del ciak, anche tu dovrai praticare le pose nella stessa maniera.

Inizia con i passi più semplici, entra in confidenza con il tuo corpo e man mano prova cose più complesse ed interessanti.

Se parti da zero, leggi questa guida su come imparare a posare.

Scegli che tipo di modella/o vuoi diventare

Un passo importante prima di iniziare è quello di capire che tipo di modella vuoi diventare.

I tipi di lavori possibili e gli ambiti in cui poter lavorare sono molteplici. Ecco le principali categorie suddivise per tipologie di modelli:

Modelli per passerelle

Rappresentano l’elite nell’alta moda. Non è facile raggiungere gli standard richiesti per far parte di questa categoria.

Oltre a rientrare in determinate taglie o requisiti di altezza, i modelli per le passerelle e fashion show spesso non rientrano nei classici canoni estetici di bellezza.

Questi modelli viaggiano in tutto il mondo per sfilare sulle passerelle con i più famosi brand di alta moda.

E’ una delle categorie più pagate del settore.

Modelli Fitness

diventare modelli fitness
foto di Daniele Dentamaro

Addominali scolpiti e fisico statuario. Se non salti mai un workout in palestra e non hai problemi a mangiare sano, questo è il settore che fa per te.

I modelli fitness sono sempre più popolari, soprattutto sui social media, dove contano migliaia di follower pronti a seguire i loro consigli su alimentazione e allenamento.

I fitness model oggi hanno di versi modi per trovare lavoro, grazie alle partnership con brand oppure a lavori commerciali per marche del settore.

Modelle Glamour

foto di Daniele Dentamaro

Il glamour è un genere che ha come obiettivo quello di esaltare la sensualità del corpo femminile.

Se ti senti a tuo agio con il tuo corpo e il metterti in mostra non rappresenta un tabù allora potresti pensare di intraprendere questo percorso.

Le modelle glamour lavorano con i fotografi per realizzare calendari, workshop o progetti personali che possono anche includere il nudo artistico.

Alternative Model

alternative model
foto di Daniele Dentamaro

Le alternative model fanno parte di un movimento che presenta modelli che non si conformano agli ideali di bellezza tradizionali. Un esempio famoso di questa sottocultura è rappresentato dalle Suicide Girls.

Le alternative rappresentano un concetto di modella con caratteristiche differenti. Spesso il tatuaggio, il piercing o altre modifiche fatte al corpo vengono utilizzate come forma di espressione artistica.

Modelle plus size

modelle plus size
foto di Daniele Dentamaro

Un must per qualsiasi lavoro di moda moderno, le modelle curvy rappresentano una versione di modella diversa dagli stereotipi a cui siamo stati abituati dalla moda anni ’90.

Presentano taglie più abbondanti e in generale canoni meno rigidi rispetto alle modelle di alta moda.

Possono lavorare sia per sfilate in passerella che per servizi fotografici.

Modelli commerciali o Editoriali

come diventare modelle
foto di Daniele Dentamaro

Sempre nell’ambito della moda e dintorni troviamo le modelle per lavori commerciali ed editoriali.

Questo settore, spesso ben pagato, è molto variegato. Le modelle possono rappresentare diversi ruoli: la donna comune che si trova negli spot commerciali oppure il testimonial per un brand di abbigliamento.

Misure e caratteristiche cambiano da lavoro a lavoro, in base alle preferenze dei brand.

Realizza un book fotografico

realizza il tuo book fotografico

Una volta inquadrato il tipo di modella/o che vuoi diventare, è l’ora di muovere i primi passi e realizzare il tuo primo book fotografico.

Il book è lo step fondamentale per diventare dei professionisti. Dovrà mettere in luce i tuoi punti di forza e dare un esempio di come sai muoverti sul set (e potenzialmente durante un lavoro).

Per questo motivo è importantissimo che il fotografo sia in grado di interpretare il tuo stile e dirigerti al meglio per metterti in condizioni di risplendere!

Se sei alla ricerca di un fotografo per il tuo primo book, dai un’occhiata ai servizi offerti dal nostro studio.

Costruisci il tuo portfolio

Una volta che avrai realizzato il tuo book fotografico e magari fatto qualche free test qua e là, sarà arrivato il momento di comporre il tuo portfolio.

Il portfolio è composto da un set delle migliori fotografie del repertorio. In un certo senso è come un curriculum dei modelli.

Bisogna scegliere con attenzione quali fotografie includere e quali invece lasciare da parte se non richiesto espressamente. Ma come si costruisce un portfolio?

E’ bene che il portfolio includa almeno una delle seguenti:

  • Un primo piano del tuo viso
  • Delle foto a figura intera
  • Alcune foto di qualche lavoro commerciale
  • Almeno una foto di una pubblicazione editoriale

Scegli la città giusta

Se hai letto fino a qui ti sarai fatta una idea su come diventare modelli. Sicuramente potrai intuire che è un percorso articolato e pieno di sfide differenti.

Per agevolare il processo e darti più chance di realizzare il tuo sogno è importantissimo essere in un posto in cui si respira la moda.

La scelta della città in cui iniziare il tuo percorso è fondamentale.

Se non vieni da una grande città, probabilmente potrà essere impegnativo per te fare il grande passo e decidere di trasferirti, ma se sei convinta del tuo percorso, sicuramente è la scelta migliore che tu possa fare.

Arrivare in una città piena di opportunità ed essere immersi in un ambiente stimolante ti aiuterà nel tuo percorso di crescita e ti metterà di fronte a nuove sfide.

Le città più importanti dove lavorare come modelli sono Milano, Londra, Parigi ed altre capitali europee. Poi all’estero c’è sicuramente New York, Los Angeles, Dubai e tante altre.

Free test ed Editoriali

Pubblicazione editoriale
foto: Daniele Dentamaro

Una volta che avrai realizzato il tuo book fotografico ed avrai in mano delle foto professionali, è il momento di arricchire il tuo bagaglio di esperienza (ed il tuo portfolio) di collaborazioni con altri professionisti del settore.

Trova dei bravi fotografi nella tua zona che sono alla ricerca di modelle per i loro progetti personali e, se il progetto è interessante, non lasciarti scappare l’occasione di partecipare ad un loro free test.

Un’altra maniera fantastica di poter collaborare con altri fotografi, stylist e designer è tramite de pubblicazioni editoriali.

Negli editoriali di solito si riunisce un team di professionisti che spesso collaborano su base gratuita per cercare di pubblicare il loro lavoro su delle riviste specializzate.

Con un pò di fortuna potrai vedere il tuo volto sulla copertina di qualche magazine!

Firma presso un’agenzia

Per i diventare modelli professionisti potrebbe essere molto utile farsi rappresentare da un’agenzia.

Può non essere facilissimo se non si rientra nei parametri imposti, ma sicuramente entrare a far parte di un’agenzia importante ti permetterà di salire di livello per quanto riguarda ingaggi e lavori con brand famosi.

I brand di alta moda infatti si rivolgono esclusivamente alle agenzie per ricercare i volti giusti per le loro campagne, perchè sono sicuri in questo modo di trovare il top.

Impara i Social Media

Social media e modelli

Instagram, Tik Tok e tutte le nuove piattaforme social sono diventate uno strumento fondamentale di visibilità, tanto che questi “numeri” sono spesso richiesti anche dalle agenzie e dai brand quando si tratta di trovare un testimonial.

Impara ad utilizzare i Social Media in maniera professionale. Lo sappiamo, è un lavoro che richiede tanto tempo, ma con costanza vedrai i risultati arrivare anche da questi canali.